Il linguaggio del cinema e dell’audiovisivo

Lucia Cardone
Novembre 2012


Il corso si suddivide in due parti. Nelle prime sei ore si affrontano gli elementi primari del linguaggio cinematografico, vale a dire l’inquadratura e il montaggio, per poi arrivare al complesso problema della narrazione. La riflessione proposta muove dalle modalità di ripresa e dalle strategie di messa in quadro, per esaminare successivamente messa in serie e l’insieme delle operazioni che sono sottese alla costruzione del racconto filmico.  Sono oggetto di indagine le differenti possibilità offerte dal mezzo, in un confronto vivo e puntuale tra opzioni di linguaggio e principali soluzioni utilizzate nel corso della storia del cinema. Il percorso, pur nella sua brevità, si snoda tra l’avvento del dispositivo e le ricerche formali più avanzate, per unire idealmente l’invenzione della grammatica classica, le sperimentazioni delle avanguardie e gli esiti più innovativi del cinema della contemporaneità.


Nelle sei ore successive si assegna alle e agli allievi, suddivisi in quattro gruppi di lavoro, la realizzazione di un piccolo prodotto audiovisivo, della durata massima di cinque minuti, incentrato sul racconto di un mestiere. Si discutono i progetti proposti e le soluzioni prospettate e, in ultimo, nell’incontro conclusivo, si esaminano e commentano i prodotti. La parte operativa del corso si svolge in collaborazione con Marco Testoni, docente di fotografia e di ripresa.



L’obiettivo del corso risiede nell’alfabetizzare le allieve e gli allievi al linguaggio audiovisivo,  sia per quanto riguarda la storia delle forme sia per quanto concerne le abilità pratiche, fornendo loro non solo le competenze di base, ma stimolando soprattutto un utilizzo consapevole delle differenti soluzioni comunicative ed espressive offerte dal medium.


Bibliografia e riferimenti

Antonio Costa, Saper vedere il cinema, Bompiani, Milano 2011;
Maurizio Ambrosini, Lucia Cardone, Lorenzo Cuccu, Introduzione al linguaggio del film, Carocci, Roma 2010;
Sandra Lischi, Il linguaggio del video, Carocci, Roma 2005;
Paolo Bertetto (a cura di), Introduzione alla storia del cinema, UTET, Torino 2002;
Paolo Bertetto, Sergio Toffetti, Il cinema d’avanguardia in Europa, Il Castoro, Milano 1996;
André Bazin, Che cos’è il cinema?, Garzanti, Milano 1973 [numerose edizioni successive];
Sergej M. Ejzenstejn, Lezioni di regia, Einaudi, Torino 1964 [numerose edizioni successive].